Progetto Jago: Conoscere la cultura Italiana attraverso corsi di lingua e formazione ai diritti

Il progetto (http://www.progettojago.it/) nasce per dare risposta alle esigenze di inclusione e di partecipazione sociale dei migranti. La non conoscenza della lingua italiana è stata individuata come una delle cause principali di questa situazione. Non conoscendo la lingua italiana i migranti non riescono ad accedere ai servizi offerti dal Comune o dal SSN e i genitori non riescono a parlare con gli insegnanti a scuola. La parola JAGO in punjabi significa “SVEGLIA”, a sottolineare la necessità per le comunità migranti di prendere coscienza dei propri diritti e di dotarsi di strumenti di integrazione con il resto della comunità civica nonché di conoscenza e di affermazione della propria identità e dei propri diritti.

I 3 Gurudwara che fanno parte del progetto sono quelli di Roma Massimina, Roma Prenestina e Viterbo e ognuno di essi fa riferimento ad una comunità di circa 500 persone che frequentano in modo regolare di domenica. In particolare il Gurudwara di Roma – Massimina fa riferimento alle zone di Maccarese, Ladispoli, Cerveteri e tutta la Roma Nord e quello di Roma Prenestina, il “Gurudwara Shri Guru Nanak Darwar Roma”, è il tempio sikh più giovane del territorio romano, situato nella periferia est. Una recente ricerca definisce i “Gurdwara” come “un luogo di formazione religiosa, uno spazio di incontro e di sostegno per i membri” che “nel grande agglomerato urbano ha assunto il ruolo di ‘rifugio’ e di ‘risorsa’” (Silvia Omenetto, “La comunità punjabi sikh e i gurdwara nel Lazio: monitoraggio di una presenza in evoluzione”, in Centro Studi Idos, “Osservatorio romano sulle migrazioni. XIII rapporto”, Edizioni IDOS, 2018). Sotto la leadership di Harvinder Singh, intellettuale indiano naturalizzato, le varie competenze dei diversi partner di questo progetto sono state messe insieme per offrire alle comunità di riferimento territoriale modalità d’intervento mirate alle loro specifiche caratteristiche e ai loro effettivi bisogni.

Ogni corso prevede:

Una scuola di lingua e cultura italiana dove non sono le persone ad andare a scuola, ma è la scuola che va dove la comunità già si riunisce.

La scuola di lingua e cultura italiana ha la finalità di stimolare l’autonomia, la valorizzazione e la partecipazione attiva, con particolare riguardo alle donne, contrastando i fenomeni di esclusione e isolamento che spesso colpiscono le donne migranti. La metodologia di lavoro è disegnata intorno ai bisogni dei destinatari e mette la persona al centro del percorso di apprendimento. Predilige il coinvolgimento attivo e una didattica operativa. Il corso è finalizzato all’inclusione sociale di chi vi partecipa poiché rappresenta un ponte tra i nuovi arrivati e il contesto italiano, anche grazie all’attivazione di una rete territoriale che sostiene le persone nei loro bisogni di orientamento legale. Il corso di italiano sarà articolato in 3 moduli, per un totale di 100 ore complessive, con un incontro settimanale di 3h. Sarà tenuto da un’insegnante di italiano L2 coadiuvato da un mediatore linguistico/culturale esperto.

Formazione e orientamento sui diritti (sportello legale una volta al mese). In particolare, grazie al lavoro in loco di esperti selezionati dai partner del progetto, verranno svolte le seguenti attività:

Sportello legale al Tempio (3 ore 1 domenica al mese)

Referral allo sportello legale di A Buon Diritto Onlus per le prese in carico Attività di back office relative all’attività di sportello legale Incontri con la comunità sul tema dei diritti e della cittadinanza

Sportello di orientamento e informazioni sui servizi a cui si ha diritto e come farne richiesta: iscrizioni asilo nido e materne; buoni libro; prenotazioni online PA; appuntamenti in Municipio; iscrizione e accesso ai servizi dell’Agenzia delle entrate, dell’INPS, delle poste; iniziative di sostegno al reddito; Carta acquisti; assegno e premio di natalità; agevolazioni abbonamenti ATAC; bonus sulle tariffe AMA, consumo Elettrico e GAS; fondo morosità incolpevole; contributo municipale per il sostegno al canone di affitto; possibilità di tirocini, formazione, inserimento lavorativo; bandi; imprenditoria femminile; soggiorni estivi anziani; agevolazioni ed esenzioni; affitti e morosità incolpevole; assistenza domiciliare

Sensibilizzazione e formazione di un gruppo di giovani potenziali leader di comunità da impiegare nel

progetto come facilitatori . Questi giovani verranno formati per fungere da ponte e da mentori nei confronti dei propri concittadini, diffondendo informazioni e pratiche riguardanti rivendicazione di diritti, servizi della pubblica amministrazione, orientamento sanitario, cittadinanza digitale, relazioni con altre comunità, servizi e organizzazioni favorendo così a cascata l’integrazione di un numero sempre maggiore di persone. I seminari in cui verranno coinvolti saranno propedeutici alla costruzione del percorso di formazione che verrà svolto presso i templi la domenica e serviranno inoltre a preparare il materiale per le guide in podcast realizzati nelle principali lingue parlate dai beneficiari di progetto (indiani, punjabi) e caricati sui siti e le piattaforme utilizzate dai partner di progetto o con maggiore visibilità (ad es.: YouTube, Facebook, Instagram etc.). Lo scopo dei podcast è quello di produrre materiale divulgativo /informativo a beneficio della comunità indiana.

Lo scopo di questi seminari è quello di rilevare le principali problematiche che la comunità indiana nel Lazio deve affrontare quotidianamente e le soluzioni previste dal nostro ordinamento giuridico. Da questi spunti di riflessione si ricaveranno i temi principali per le giornate di formazione e orientamento sui diritti previste dal progetto. Il progetto Jago è sostenuto dall’ambasciata indiana in italia, la quale ha fornito sostegno, supporto anche economico attraverso la fornitura dei libri di testo utlizzati per i corsi già attivi.


Art Bridge su Rai Play

Il nostro ultimo lavoro documentaristico sul sito di RAI PLAY

lo potete guardare qui


Occhio invisibile vidoeDoc con HiryaLab

Associazione Universarte collabora con Hirya Lab e con il Liceo Classico Pilo Albetelli di Roma ad un progetto di educazione civica e storica finanziato dal Ministero per i beni ed le attività culturali (Mibac) e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Occhio Invisibile – Videodoc from Hirya Lab on Vimeo.


CASTING - LOVE AND MONEY di DENNIS KELLY

Associazione Universarte apre il

CASTING

per la messa in scena dell’opera teatrale

LOVE AND MONEY di DENNIS KELLY

regia S. G. Paoletta

(I diritti dell’opera LOVE AND MONEY di Dennis Kelly sono concessi da Casarotto Ramsay & Associates, Londra, in collaborazione con Zachar International, Milano. Traduttore in Italiano: Gian Maria Cervo.)

Date e luoghi prove e debutto

Le prove verranno effettuate  fra ottobre 2019 e aprile 2020, in numero da concordare in base alle esigenze dei ruoli e si terranno a Roma, in zona San Giovanni.

Il debutto si terrà a Roma in aprile/maggio 2020
Si prevedono dalle 3 alle 5 giornate di debutto.

Ruoli richiesti:

  • David – Protagonista
    Sesso: Maschile
    Fascia d’età: 35-50
  • Jess – Protagonista
    Sesso: – Femminile
    Fascia d’età: 35-45
  • Debbie – Co-protagonista
    Sesso: Femminile
    Fascia d’età: 18-28
  • Duncan – Co-protagonista
    Sesso: Maschile
    Fascia d’età: 60-70
  • Madre – Co-protagonista
    Sesso: Femminile
    Fascia d’età: 65-80
  • Padre – Co-protagonista
    Sesso: Maschile
    Fascia d’età: 65-80
  • Paul – Piccolo ruolo
    Sesso: Maschile
    Fascia d’età: 25-35
  • Val – Co-protagonista
    Sesso: Femminile
    Fascia d’età: 35-50

Note economiche

Non è previsto compenso se non in forma di condivisione egualitaria degli utili da biglietteria nelle giornate del debutto (desunte le spese per il debutto, l’ottenimento diritti d’autore  e i diritti SIAE).  Non è prevista alcuna spesa a carico degli attori, né per le prove né per il debutto, né altro.  Il debutto è da considerarsi soprattutto come presentazione della messa in scena a impresari teatrali e direttori artistici di teatri con relativa stipula eventuale di contratti di rappresentazione per cui verranno concordate diverse forme di pagamento.

Per maggiori informazione sulla produzione, sull’opera e sui ruoli richiesti,

consultare il pdf allegato : Casting-LOVE-AND-MONEY-esteso

Per sottoporre la candidatura: saveriopaoletta70@gmail.com


Teatro inCanto

Associazione Universarte presenta:

TEATRO inCanto

Percorso artistico multidisciplinare

  • Durata : 2 ore a settimana da settembre 2019 a maggio 2020
  • Frequenza : 3 Incontri mensili
  • Dove : Roma – Centro

Cosa faremo?

Una esperienza immersiva nel mondo dell’arte, teatro, canto, arti pittoriche con incursioni nel cinema e nel teatro danza. Spesso nella nostra professione le persone che incontriamo dicono: Io non ho mai recitato, non ne sono capace… Io non ho mai parlato davanti ad un pubblico, non ci riesco proprio…Io non canto perchè sono stonata/o!

Bene, allora è il momento di mettervi in gioco, di provare a fare un lavoro artistico ed iniziare ad agire, vi sorprenderete di quanto potrete riuscire a creare in un clima socievole ed in continuo fermento, verrete accompagnati ed assistiti durante tutte le fasi del processo creativo.

E’ prevista la realizzare di un corto finale.

A chi si rivolge l’esperienza?

A tutti, nessuno escluso. Si consiglia di indossare un abbigliamento molto comodo, ogni studente porterà: 1 quaderno o supporto elettronico, un tappetino tipo yoga e scarpette da ritmica

Info & prenotazioni:
cell: 3248193945
associazioneuniversarte@gmail.com


Educazione civica e storica

Associazione Universarte collabora con Hirya Lab e con il Liceo Classico Pilo Albetelli di Roma ad un progetto di educazione civica e storica finanziato dal Ministero per i beni ed le attività culturali (Mibac) e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).


Art Bridge

In un mondo dove ogni elemento si muove, migra da una parte all’altra, dai semi delle piante agli uccelli, dalle correnti del mare fino ai ghiacciai delle montagne più alte.

Le persone, i pensieri e le culture sono in perenne movimento e mutamento, si spostano nella ricerca di territori più accoglienti, di spazi fisici e mentali più ampi. Tutto è in movimento continuo, possiamo pensare di dare il nome che vogliamo a questo fenomeno di ricerca, ma siamo tutti da sempre in viaggio.

Art Bridge parla di arte e di immigrazione, parla di come l’esperienza artistica, possa essere il luogo in cui le identità culturali degli immigrati e degli italiani trovano uno spazio di confronto e di scambio.

Oggi, il cosiddetto “straniero” arriva in Europa “spaesato”, deve apprendere lingue nuove, usi costumi e modalità di relazione molto differenti da quelle utilizzate nel paese di provenienza; per prima cosa, istintivamente, cercherà uno spazio dove sentirsi, almeno in parte, a casa propria, uno spazio dove semplicemente si possa mangiare insieme, ballare, cantare le proprie canzoni, ascoltare quelle degli altri, fare musica, in sintesi un luogo d’arte. Il documentario ci porterà proprio in questi spazi, dove l’arte diviene il veicolo principale e di eccellenza per un dialogo multiculturale attivo e realmente possibile.

Protagonisti

Saranno 5 i protagonisti che ci condurranno in questa viaggio:

“Il Coro multietnico Quintaumentata” del Maestro Attilio Di Sanza, con Roxana Florina Ene, anni 24, arrivata da piccola in Italia dalla Romania e subito entrata a far parte del coro multietnico ‘Se…sta voce’ e Quintaumentata del Maestro Attilio di Sanza nel quartiere romano di Casilino 23 (Centocelle);

La compagnia di ballo “Apsaras Bollywood Dance” Associazione Anima Indiana con la ballerina Israt Jahan, anni 23, originaria del Bangladesh, arrivata in Italia a 6 anni, Israt fa parte di una compagnia di danza indiana che si esibisce in Italia ed Europa, la Apsaras Bollywood Dance (Associazione Anima Indiana), fondata dalla danzatrice italiana Valentina Manduchi;

Tiffany Zou, che ci rivelerà la storia di Roxana e di Israt; Tiffany anni 19  attrice, anche lei immigrata in Italia da bambina, già protagonista televisiva  nella sitcom “Maggie and Bianca fashion friends”, ed è in procinto di recitare nel suo primo lungometraggio cinematografico; il cinema rivela la realtà anche attraverso una ragazza di seconda generazione che si appresta ad entrare nel suo mondo.

Attraverso i protagonisti, difficilmente definibili di prima o di seconda generazione, scopriremo, l’azione dell’arte come ponte tra culture e identità. Esploreremo, attraverso la partecipazione a più attività artistiche, tutto ciò che si attiva parallelamente, cioè l’integrazione umana ed i complessi processi di socializzazione interculturale di cui l’immigrato finalmente è il protagonista. Non sarà una rappresentazione dell’immigrato fatta da altri (dagli italiani, in particolare), ma sarà il più possibile una auto-rappresentazione fatta dagli stessi immigrati protagonisti, e che sarà mediata dai registi Paola Morini e Harvinder Singh il cui viaggio è in parte simile a quello delle protagoniste.

Coprotagonisti : Valentina Manduchi, Ram Money, Mardin Nazad, Paola Morini, Attilio di Sanza, Coro Quinta Aumentata, Franco Pietropaoli, Luisa Del Grosso, Giulia Soldati, Federica Loreti, William Romani, Sorina Ene, Ionel Ene

Sito dedicato del progetto


Anteprima ArtBridge

Data: 27 ottobre 2018

Luogo : ISTITUTO COMPRENSIVO VIA F. FERRAIRONI, 38 ROMA

PROGRAMMA

10:00 apertura delle iniziative e cerimonia intitolazione ufficiale

esibizione del coro “Sesta voce” con m/o Attilio Di Sanza

Proiezione del docufilm Art Bridge di H. Singh e P. Morini

(il sito dedicato al documentario)

11:00 intervento rappresentanti istituzionali

12.00 Presentazione del libro La scuola può tutto, scritti di S. Salacone con introduzione del prof. M. Fiorucci

Esibizioni Musicali Militant A e Sara Modigliani


Teatro dell'Incontro

Associazione Universarte presenta:
TEATRO DELL’INCONTRO

  •  Percorso artistico di teatro con performance finale pubblica
  •  Corso di scrittura creativa teatrale collettiva

Conducono i corsi i registi e autori di cinema e teatro:

Paola Morini & Saverio Paoletta

Inizio corsi Anno 2018-2019 Ottobre

Teatro:  1 incontro settimanale di n. 3 ore a partire da fine mese di Ottobre
Scrittura creativa: 1 incontro settimanale di n. 2 ore e mezza a partire da fine mese di Ottobre

Gli Incontri iniziali di conoscimento, orientamento e approfondimento del progetto si terranno nel mese di Ottobre, nelle seguenti date, a cui se ne aggiungeranno altre per svolgere 3 ore di stage gratuito, finalizzate al casting:

Date incontri iniziali:

09 Ottobre ore 18,00 – 20,00 presso Millepiani Coworking Via Nicolò Odero, 13 – 00154 Roma (zona:Garbatella). Metro linea B fermata Garbatella, Bus linee 670, 673, 715, 716.
12 Ottobre ore 18,00 – 20,00 presso Millepiani Coworking Via Nicolò Odero, 13 – 00154 Roma (zona:Garbatella). Metro linea B fermata Garbatella, Bus linee 670, 673, 715, 716.

Prenotazione obbligatoria:
email: associazioneuniversarte@gmail.com
Tel:  +39 3208274294


Roxana Ene

roxana 24 anni, artista, cantante, direttore di coro, pittrice,  entrata a far parte del coro multietnico ‘Se…sta voce’ di Attilio di Sanza da bambina, attualmente dirige il coro

2003 arrivo in Italia, inizio il percorso formativo con il coro multietnico di bambini Se..StaVoce. Ho partecipato a più di 80 esibizioni dentro e fuori Roma tra queste ultime ( Arezzo, Isernia, Montecompatri, Torino, Perugia, Bracciano, Palombara Sabina, Frascati, Ostia, Nemi, Grottaferrata, Zagarolo ecc.. )

2003-2006 ho partecipato,come voce solista, a diverse manifestazioni Intermundia organizzate dal Comune di Roma.

2005-2007 ho frequentato la scuola media San Benedetto ad indirizzo musicale intraprendendo lo studio sistematico del flauto traverso con il maestro Andrea Pomettini

2007 al Quirinale ho partecipato all’inaugurazione dell’anno scolastico in presenza del presidente della Repubblica Napolitano e del ministro Gelmini

2007 ho partecipato presso l’Auditorium di via  della Conciliazione, all’inaugurazione dell’anno scolastico in presenza del Sindaco Walter Veltroni e dell’Assessore regionale Silvia Costa. Ho partecipato alla presentazione del dvd “Iqbal” della regista Cinzia Th Torrini. Ho partecipato alla registrazione di due audio CD (Stesso sangue Stessi diritti a cura della CGIL e Come fiori di campo, a cura dell’Associazione Sesta voce) ho partecipato alla Registrazione di due canti nel Cd del cantante Alessandro Mancuso ” Non dirmi che è Enrico” ” La caramella buona” il primo ha partecipato alle selezioni del festival di Sanremo

2010 partecipazione alla diretta RAI per la trasmissione “Cominciamo Bene” Rai 3

Dal 2010 inizio a far parte del coro adulti Multietnico Romolo Balzani con il quale partecipo a diversi eventi di natura sociale e interculturale in collaborazione con il Calendario Civile del Circolo Gianni Bosio.
2011 partecipo alla realizzazione del cd “Istraniyeri” Musiche migranti a Roma, CD nel quale è presente una canzone interpretata da me “Cine iubeste si lasa” di Maria Tanase Il CD è stato presentato al museo Maxi, alla provincia di Roma , alla radio Rai, al Teatro centrale Prenestre (in presenza di Moni Ovadia)

2012 -2015 frequento la scuola di musica John Coltrane (lezioni di canto e solfeggio)
2013 ho partecipato al Workshop di canto con Faye Nepan
2012 ho partecipato come voce solista accompagnata dalla fisarmonicista Valentina Brandazza, al Teatro dei Comici per la festa della donna dell’8 marzo in presenza di Alina Harja giornalista italo-rumena ed Igiaba Scego scrittrice italo-somala

2011 faccio parte di un laboratorio teatrale “Laboratorio Permanente” a cura del regista Michelangelo Ricci. Partecipo a due spettacoli teatrali “Canzone Clandestina” e “La congiura di Catilina” al CSOA ex Snia, Casale Falchetti e Circolo anarchico a Garbatella.

2011 inizio a far parte del coro multietnico Quintaumentata diretto dal maestro Attilio Di Sanza prendendo parte a diversi eventi di natura sociale e interculturale all’interno di scuole, biblioteche, seminari ecc.. tra i più importanti al Teatro dei Servi in presenza di più di 20 artisti romani e stranieri. Collaborazioni varie con il Griò senegalese Badarà Seck, tra le più importanti la partecipazione allo spettacolo ” Calghi” alla Filarmonica Romana (2014)

2014 esce il cd “Io Tu Noi” a cura del coro Quintaumentata.

2014 radiorai3, nel programma “Dei delitti e delle pene” viene trasmessa la canzone “Le mantellate” interpretata da me.
2015 inizio a collaborare con il coro di bambini multietnico Se..stavoce alla preparazione e co-direzione insieme al maestro Attilio Di Sanza
2015 assumo la responsabilità di dirigere il coro adulti multietnico Romolo Balzani, inizio a collaborare con il musicista Franco Pietropaoli in “RomaNostra”, progetto musicale che fa ricorso a un repertorio di canzoni romane e rumene, partecipo a diversi eventi sociali interculturali e non.

2015 intraprendo lo studio della chitarra con il maestro Antonio Pappadà e successivamente con la maestro Stefania Placidi
2015-2016 prendo parte al Coro Naima diretto dalla maestra Silvia Ceccarelli

2015 partecipo al concorso “Gay Village Academy” classificandomi terza

2016 partecipo al programma televisivo su Rai 2 ” The Voice of Italy”

2016 collaboro con il coro Arpeggio&Roa

2016 collaboro alla registrazione di un brano con degli Assalti Frontali, partecipo alla presentazione del disco.

2017 collaborazione e partecipazione allo spettacolo “Violata” con la Cip Orkestra diretta da Antonio Pappadà e con la scuola di danza Dimensione Danza di Nazarena Guizzano e con l’attrice Duska Bisconti

Ho svolto volontariato presso le mense caritas di Roma e Ostia, presso la Casa Famiglia di Villa Glori con i malati di Aids, presso il centro SPRAR Eta Beta con i ragazzi richiedenti asilo, presso il centro BAOBAB.